L’ Aura Soma è una terapia olistica, definibile anche come pratica New Age fondata sulla Cromoterapia, la,medicina alternativa che fa uso dei colori come terapia per la cura di certi disturbi.

L’ Aura Soma fu ideato nel 1984 dall’inglese Vicky Wall, e si basa su 115 bottigliette bicolore: il fondo della bottiglietta è costituito da un infuso di erbe, la parte superiore da una miscela di oli essenziali, ognuna con il suo nome.

Aura Soma è in pratica una terapia non intrusiva e autoselettiva che cura il corpo e l’anima tramite essenze che contengono le energie della luce, del colore, delle piante e dei cristalli. Questa terapia in sostanza unisce le energie curative dei colori, delle piante, dei cristalli per pulire, armonizzare e bilanciare l’aura e per aiutare le emozioni, la mente, il corpo e lo spirito.

Come funziona?
Il concetto che sta alla base dell’Aura Soma è “noi siamo i colori che scegliamo”. Attraverso il linguaggio universale dei colori, si può infatti riconoscere e conoscere sé stessi, scoprendo chi si è e comprendendo sia quali sono le qualità positive, sia le parti più negative o le sfide che ognuno di noi ha scelto di affrontare per la propria crescita interiore.

Il cuore di Aura Soma sono 115 bottiglie colorate ognuna delle quali possiede due strati, uno oleoso e uno acquoso. 

Di queste bottiglie se ne scelgono istintivamente quattro:

  • la prima bottiglia scelta indica le risorse inconsce della persona, le esperienze che la persona si porta dietro dal passato e  può essere un indice che avvicina allo comprensione dello scopo della propria vita;
  • la seconda bottiglia rivela le difficoltà maggiori del momento;
  • la terza bottiglia fornisce alcune informazioni relative al presente;
  • la quarta bottiglia fornisce delle informazioni sulle possibili prospettive future.

La parte superiore contiene oli essenziali e le energie dei cristalli, mentre quello inferiore è composto da estratti di piante, gemme, cristalli e acqua che proviene dal sacro sito di Chalice Well a Glastonbury in Inghilterra. Dopo averla agitata, la bottiglia viene applicata sul corpo e viene assorbita dalla pelle, penetra nel sistema linfatico per dirigersi nell’area del corpo e nei nostri centri energetici, i chakra, dove la sua energia è maggiormente richiesta.

La filosofia dell’Aura Soma viene da fonti molto antiche. Secondo i Veda, gli antichissimi testi sacri indiani, tutto il mondo manifesto deriva da un’unica fonte di Luce, un raggio di luce bianca che, quando attraversa un prisma, si scompone nei sette colori dell’iride. Anche l’Uomo è luce e colore.

Questa luce passando attraverso il corpo si scompone nei sette colori dell’arcobaleno. Questi colori sono intorno a noi, sono i colori dell’aura, e appaiono visibili attraverso la foto Kirlian. 

Davanti alle quattro bottiglie che si scelgono quando si decide di praticare l’Aura Soma, ci si trova davanti a sè stessi, come davanti ad uno specchio e si prende consapevolezza dei colori di cui si ha bisogno.